La grande fuga: gli italiani abbandonano la nave. Di Riccardo Scintu

In passato ho cercato di descrivere la preoccupante situazione demografica della Sardegna e in particolare della provincia di Oristano. L’età media della popolazione, i tassi di natalità e mortalità rappresentano degli elementi critici e di grande interesse per la nostra comunità.

In quell’occasione non mi sono occupato se non incidentalmente del tasso migratorio, che tutto sommato non incide in maniera decisiva sul livello di spopolamento in Sardegna secondo quanto si evince dai dati degli ultimi anni.

Patto per il lavoro e l’inclusione sociale: obiettivi condivisibili ma quanto raggiungibili? Di Antonio Ladu

L’articolo 5 del Decreto sul RdC prevede che l’erogazione del beneficio del RdC è condizionata sia alla   dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro da parte dei componenti i il nucleo familiare maggiorenni, sia all’adesione ad un percorso personalizzato di accompagnamento all’inserimento lavorativo e all’inclusione sociale che prevede attività al servizio della comunità, di riqualificazione professionale, di completamento degli studi, nonché altri impegni individuati dai servizi competenti finalizzati all’inserimento nel mercato de

Chi e quanti saranno i beneficiari del Reddito di Cittadinanza? Di Antonio Ladu

Nel ddl del 2012 del Movimento 5Stelle il RdC garantiva al beneficiario, qualora fosse unico componente di un nucleo familiare, il raggiungimento, anche tramite integrazione, di un reddito annuo netto di euro 9.360 annui e di euro 780 mensili.

Il reddito di cittadinanza garantiva al nucleo familiare il raggiungimento di un reddito annuo netto, quantificato, tramite la scala di equivalenza, da un minimo per una persona singola di 780 euro mensili ad un massimo  di circa2800 euro per un nucleo familiare di 7  componenti.

Quanto e come è stato finanziato il reddito di cittadinanza? Di Antonio Ladu

Non si può non condividere obiettivi previsti dal Decreto sul RdC quali il contrasto alla povertà, alla disuguaglianza e all’esclusione sociale, il diritto al lavoro, alla formazione e alla cultura.

Con quali risorse e con quali strumenti si vogliono raggiungere questi obiettivi?

Il comma 2 delll’articolo 13 del Decreto prevede:

Quanto riceveranno i beneficiari del Reddito di Cittadinanza? Di Antonio Ladu

Dopo tante dichiarazioni ed attese è finalmente uscito il Decreto Legge sul RdC e siamo quindi in grado di valutare quale è esattamente il suo ammontare.

In questo post non intendo volutamente addentrarmi in giudizi sul provvedimento, ma solamente contribuire a fare chiarezza sui dati come premessa per una valutazione successiva.

Alcune considerazioni sulla situazione attuale e possibili proposte. Di Giampiero Vargiu

Di fronte a una situazione complicata e disperante siamo destinati a soccombere di fronte all'arroganza, agli insulti, a chi, nella migliore delle ipotesi, ci urla nelle pagine di Facebook "ma quando sparisci?" e, ancora, "Continuate a pontificare?" il nostro destino è l'assenza di dialogo, l'incapacità di approfondire le questioni e, di conseguenza, fare, liberamente, ciascuno la propria scelta?

L’Italia è una repubblica democratica fondata sull’emigrazione. Di Antonio Ladu

Non si può non ricordare questa frase dello storico Toni Ricciardi a tutti quelli che vedono gli immigrati come nemici da respingere.

Ogni giorno, per circa cento anni 712 italiani sono emigrati  all'estero: 21.360 al mese, 260.000 all'anno per raggiungere l'enorme cifra di ventisei milioni di persone.

Le persone che hanno abbandonato l’Italia lo hanno fatto principalmente per la ricerca di un lavoro, di una posizione migliore, di una possibilità che nel loro paese non avevano.

Alcune riflessioni sul fenomeno dei Gilets Jaunes. Di Antonio Ladu

Tutti sono d’accordo nel sottolineare la collera e il disagio alla base della protesta dei Gilets Jaunes.

Ma quali sono i ceti sociali maggiormente coinvolti? La collera e il disagio della società francese permettono di paragonarla alla società italiana?

1.Quali sono i ceti sociali maggiormente coinvolti?

I Gilets jaunes sono in maggioranza lavoratori e pensionati.

La conferma arriva dalle promesse che Macron ha annunciato il 10 Dicembre.

Le promesse di Macron sono state principalmente quattro:

Il familismo amorale. Di Elisa Dettori

Nel suo libro “Le basi morali di una società arretrata”, l’antropologo statunitense Edward C. Banfield introdusse il concetto di familismo amorale.

Durante un suo soggiorno in un paesino dell’Italia meridionale, Banfield notò come in quel luogo l’andamento del sistema economico fosse  fortemente condizionato dal modo in cui gli abitanti vivevano i legami con i propri nuclei familiari.