Attività


E’ il quarto post che dedico ai temi del confronto tra la Corsica e lo Stato francese perché penso che siano questioni importanti. Cerco quindi di informare le persone eventualmente interessate in quanto, nella nostra regione, nessuno ha dedicato un rigo a questi problemi.

La giornata del discorso del Presidente della Repubblica si è aperta in un clima teso. I nazionalisti non hanno gradito la chiusura di Macro verso la richiesta di amnistia o quantomeno di riavvicinamento dei detenuti corsi giudicati “prigionieri politici”, mentre Macron ha riaffermato che sono questioni che… Mostra tutto

Venerdì, 9 Febbraio, 2018 - 08:28

Nel post “Il 6 febbraio Macron va in Corsica: quali i temi del confronto fra l’Isola di bellezza e lo Stato francese? “ ho scritto che l’ultima grande rivendicazione dei dirigenti corsi non richiede modifiche costituzionali; si chiede che quelli che gli indipendentisti chiamano “prigionieri politici” possano godere se non di un’amnistia, perlomeno di una riduzione di pena e scontare la stessa in Corsica.

Per capire perché questa richiesta ha… Mostra tutto

Giovedì, 8 Febbraio, 2018 - 08:44

Con l’intento di inviare un messaggio di mobilitazione pacifica al Presidente della Repubblica francese, Emanuel Macron, che sarà in Corsica il 6-7 febbraio ’18, si è svolta il 3 febbraio ad Ajaccio, capoluogo della Corsica, una grande manifestazione.

Circa 6.000 manifestanti per la Prefettura, 20.000 per manifestanti. In ogni caso una grande manifestazione per un’isola che conta 330.000 abitanti e, comunque, un successo per i dirigenti corsi.

Sui… Mostra tutto

Martedì, 6 Febbraio, 2018 - 08:42

Gilles Simeoni e Jean-Guy Talamoni, rispettivamente il presidente dell’Esecutivo  e dell’Assemblea regionale corsa, incontreranno nei prossimi giorni il Presidente della Francia Macron.

Sarà interessante vedere come verranno affrontate e risolte le richieste della Corsica, di particolare interesse anche per la nostra regione.

I dirigenti corso chiedono una revisione costituzionale su tre questioni.

La prima e la più importante richiesta è il riconoscimento del popolo corso nella Costituzione francese.

Ancora oggi la Corsica non ha uno Statuto speciale di… Mostra tutto

Sabato, 3 Febbraio, 2018 - 11:30

In questi ultimi tempi si laemnta sempre più spesso quanto poco la Sardegna utilizza i dondi diretti dell’Unione europea.

Va ricordato, innanzitutto, che i finanziamenti dell’Unione europea possono essere indiretti o diretti. Nei primi rientrano i Fondi strutturali, la  cui gestione è responsabilità degli Stati membri. Per tutti i programmi, i singoli Stati designano, infatti, un'autorità di gestione (a livello nazionale, regionale o ad altri livelli).

Poiché i fondi strutturali (Fesr Fse Feasr Feamp) sono programmati e gestiti direttamente dagli Stati e dalle Regioni, l’… Mostra tutto

Lunedì, 15 Gennaio, 2018 - 12:23

Nel 1548, in Gran Bretagna, venne costituita una Commissione per esaminare gli effetti che la costruzione di fornaci nel Sussex e nel Kent avrebbe avuto sull’economia della regione. I parametri di valutazione non erano i valori e gli interessi di tutela ambientale quanto i costi e i vantaggi più specificamente economici e sociali.

La considerazione della componente ambientale nel processo di valutazione degli effetti causati dall’implementazione di una determinata manifestazione di ‘sviluppo’ è un fenomeno relativamente recente, che ha cominciato a concretizzarsi soltanto nel… Mostra tutto

Martedì, 22 August, 2017 - 18:04

Bruxelles ha scelto il Niger per arginare il fenomeno della migrazione irregolare.

Perchè il Niger? Secondo la rivista di geopolitica Limes, a causa della sua debolezza politica ed economica; debolezza che avrebbe spronato la Repubblica semi presidenziale ad accettare gli aiuti dell'Europa per autolegittimarsi ora ed alle prossime elezioni.

Il presidente Issoufou e il suo governo hanno arginato, negli ultimi mesi, in qualche misura, il flusso di migranti che viaggiava sulle… Mostra tutto

Martedì, 8 August, 2017 - 10:09

L’autore, con questo brano, immagina di rievocare lo stato d’animo e i pensieri di un migrante diretto in Argentina proveniente da Tresnuraghes negli anni '40/50.

 

Nicola Spanu: pianista autodidatta. Ha studiato perfezionamento durante la propria maturità col maestro del conservatorio di Cagliari Orio Buccellato. Giovanissimo si interessa di scrittura creativa, arti visive e teatro. Attualmente impegnato in… Mostra tutto

Martedì, 4 Luglio, 2017 - 17:50