Attività


L’Italia si è presentata  a Bruxelles battendo i pugni su tavolo, sicura che questa fosse la tattica vincente.

Per il premier Conte il Consiglio europeo del 28-29 giugno è stato un successo, per Salvini abbiamo ottenuto il 70% delle richieste.

Anticipando le conclusioni , riconfermo quanto detto nel titolo del Post: ha vinto l’Europa di Visegrad, per l’ l’Italia un disastro.

In presenza di differenti valutazioni il  metodo più giusto da seguire è quello di mettere a confronto le richieste e i risultati ottenuti dall’Italia.

Di seguito quindi le principali… Mostra tutto

Mercoledì, 4 Luglio, 2018 - 08:48

Ho già scritto alcuni pezzi su questo tema. L'ultimo aveva il titolo Il "sogno europeo di una Società Equa e Sostenibile". L'Italia.

In quel pezzo richiamavo:

- gli indicatori BES ("Benessere Equo e Sostenibile") presentati dal portavoce dell’Alleanza per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS) Enrico Giovannini, da Presidente dell'ISTAT;

- la Legge 163/2016 del Governo Renzi, di riforma… Mostra tutto

Lunedì, 2 Luglio, 2018 - 08:59

In questo Post cercherò di focalizzare alcune azioni, fra tante, su cui sarebbe utile che l’Italia ricercasse alleanze in Europa per modificane le scelte.

Sono peraltro consapevole del rischio che si tratti di un puro esercizio intellettuale di confronto con chi avrà la bontà di leggere, perché la possibilità che hanno di essere adottate, nel contesto politico attuale, mi sembra assai difficile. Sarebbe tuttavia già un grande risultato trovare lettori – pochi o tanti che siano – che le assumano come temi di riflessione, anche se non condivisi.

Una premessa, per me d’obbligo… Mostra tutto

Giovedì, 28 Giugno, 2018 - 17:36

Ho già scritto alcuni pezzi su questo tema. L'ultimo aveva il titolo "La rivincita della politica e la rinascita della Sinistra - Un nuovo modello di Società".

Nel pezzo citato mi rifacevo al saggio di Kate Raworth "L'Economia della Ciambella" con sottotitolo "Sette mosse per pensare come… Mostra tutto

Domenica, 24 Giugno, 2018 - 10:25

Nel polverone sollevato dai demagoghi di turno il nemico è l’Europa che ha lasciato sola l’Italia ad affrontare il problema dei migranti.

Il che è molto efficace dal punto di vista elettorale, ma è controproducente dal punto di vista dei risultati perché, se si vuole che il problema dei migranti diventi un problema europeo, bisogna fare alleanze con chi condivide questo obiettivo e contrastare chi vuole sottrarsi completamente ai propri obblighi.

Iniziamo quindi col dire che l’Europa non è un’entità indistinta. I soggetti principali sono tre: il Mostra tutto

Lunedì, 18 Giugno, 2018 - 09:03

Credo che tutti concordino nel dire che il sistema di accoglienza dei migranti sia inadeguato. Spesso troviamo uomini, donne e bambini assiepati in strutture nelle quali sono condannati a non fare nulla, a non poter impegnare il proprio tempo in qualcosa di costruttivo, che li aiuti a inserirsi nella società in modo onesto e dignitoso.

Il dibattito sull’immigrazione è diventato sempre di più un ottimo argomento elettorale che avvantaggia chi si mostra contrario all’accoglienza, addirittura nei Paesi in cui la questione nemmeno si pone, perché non sono direttamente coinvolti dal… Mostra tutto

Venerdì, 15 Giugno, 2018 - 09:09

In Italia è un coro unanime: diamo all’UE più di quanto riceviamo.

Vale quindi la pena di approfondire queste affermazioni per capire come viene finanziato il bilancio europeo e quanto versano e ricevono i singoli paesi dell’Unione.

I contributi finanziari degli Stati membri al bilancio dell’UE vengono ripartiti equamente, in base alle rispettive possibilità: più grande l'economia del paese, maggiore il suo contributo, e viceversa.

E’ giusto questo criterio? E’ difficile negarlo perché oggettivo, uguale per tutti ed ispirato al criterio della solidarietà.

Ne… Mostra tutto

Giovedì, 14 Giugno, 2018 - 10:14

Nel post Bilancio europeo 2021-2027: proposte, non solo proteste affermavo che seguire l’evoluzione e la formazione del bilancio europeo significa anche capire come  le numerose rivendicazioni nazionali e regionali vadano impostate e quali chance di riuscita potranno avere.

Il comunicato della Commissione europea del 29 maggio 2018 ci da ulteriori informazioni in merito.

Gli investimenti della politica di coesione hanno, nella proposta della… Mostra tutto

Sabato, 9 Giugno, 2018 - 11:30

Scrivo questo pezzo sollecitato da quello interessante di Riccardo dal titolo "Il superamento della terza via. Una nuova Sinistra europea."

Premetto che sono d'accordo sul fallimento della "Terza via" di ispirazione blairiana e che la storia, per dirla alla Gianrico Carofiglio, che racconta la Sinistra deve essere che "è possibile" arrivare a ed è per gli Stati Uniti d'Europa, consapevoli che l'Unione Europea ci ha regalato 70 anni di pace e progresso sociale,… Mostra tutto

Lunedì, 4 Giugno, 2018 - 09:31

Premetto che questo è un post di parte. È un post di un elettore e militante di sinistra, che ha a cuore il futuro delle sinistra in Italia e in Europa. Il post che mi accingo a scrivere è frutto di una riflessione nata a seguito delle elezioni del 4 marzo, ma che cerca di superare il periodo contingente attraverso ragionamenti più generali, stimolate dal post di Antonio Ladu pubblicato il 29 maggio “Prima gli italiani. Slogan elettorale efficace, ma… Mostra tutto

Mercoledì, 30 Maggio, 2018 - 09:42