Attività


Dopo circa ottanta giorni dalle elezioni, si insedia il nuovo Governo e scatta subito la prima polemica sull’esiguo numero di donne nominate tra i ministri, solo cinque.

Si parla quindi nuovamente di “quote rosa” e parità di genere. Il fatto che il tema sia ancora oggetto di discussione rappresenta, a mio avviso, un fallimento. Ma non per i motivi che, da una donna, ci si aspetterebbe. Tutt’altro.

Per quel che mi riguarda, innanzitutto non mi considero facente parte di una categoria da proteggere ma di una comunità  che deve rafforzarsi sul campo delle… Mostra tutto

Domenica, 3 Giugno, 2018 - 10:13

Nel Post “Prima gli italiani” concludevo affermando che, accettare o meno questo slogan, era un preciso spartiacque fra un sistema di valori fondato l’uno sull’egoismo personale,  di regione e di nazione e l’altro basato sull’uguaglianza e la solidarietà a tutti i livelli.

Un esempio concreto di queste affermazioni è… Mostra tutto

Sabato, 2 Giugno, 2018 - 20:05

Il concetto di “frame” fu introdotto negli studi di Psicologia e in quelli sulla Comunicazione di Massa negli anni ’70 da Bateson e Goffman.

Attraverso alcuni loro saggi, spiegarono come il pensiero di un essere umano si formi utilizzando degli schemi mentali utili a interpretare la realtà in modo semplice e come, gli  stessi, possano essere facilmente manipolati. In un possibile processo di alterazione della percezione di ciò che accade, si inserisce il frame che non è altro che una chiave interpretativa, un mezzo che viene… Mostra tutto

Venerdì, 1 Giugno, 2018 - 09:47

Con questo pezzo cerco di esprimere alcuni miei pensieri circa la situazione, le espressioni e le esigenze dei giovani nella "Società complessa e integrata" di oggi e quale ruolo possono avere nella "Politica", che, spero, possano essere utili o, quantomeno, oggetto di discussione.

Voglio esprimere uno spunto di discussione utile nella situazione attuale di smarrimento, nel quale sembra che la competenza, l'attenzione alla Politica, lo studio della complessità della nostra Società sembra non interessare nessuno.

Una riflessione in un momento nel quale sembra… Mostra tutto

Giovedì, 31 Maggio, 2018 - 08:44

Il primo significato è chiaro; l’interesse degli italiani viene prima di tutti coloro  che risiedono fuori dall’Italia.

Il modello sono gli Stati Uniti di Trump che, coerentemente con l’enunciato “Prima gli Usa”,denuncia tutti i trattati internazionali,  alza i muri ai confini per respingere gli immigrati, reintroduce barriere protezionistiche per proteggere le merci nazionali.

Lega e  Stelle vogliono percorrere la stessa strada.

Lo slogan”prima gli italiani” ha però, come conseguenza che tutti i paesi  fanno o hanno il diritto di… Mostra tutto

Martedì, 29 Maggio, 2018 - 09:13

Come ho detto nel Post Il contratto Lega 5 Stelle condanna il Sud al sottosviluppo, nel programma dei due partiti non vi sono politiche specifiche per il Mezzogiorno, in quanto le politiche generali nazionali Vengono giudicate sufficienti a colmare il gap fra le diverse aree del Pese.

I dati di Eurostat 2016 ci danno un’idea precisa di questo divario: fatto 100 il Pil medio procapite in Europa, il punteggio dell’Italia è di 97,… Mostra tutto

Venerdì, 25 Maggio, 2018 - 10:17

Una nuova Repubblica nasce quando cambia in maniera considerevole il suo assetto istituzionale. Il governo tra Lega e M5S non sancisce la fine di un regime politico e la nascita di un altro. Le eventuali riforme istituzionali di questo governo, però, potrebbero davvero cambiare gli assetti e sancire la nascita di una nuova Repubblica. In questo articolo si cerca di analizzare le eventuali ripercussioni di quanto previsto nel Contratto per il Governo del Cambiamento. Tale contratto prevede una serie di disposizioni che affrontano il tema del funzionamento delle istituzioni centrali e… Mostra tutto

Mercoledì, 23 Maggio, 2018 - 09:05

Mi ricollego al Post di Antonio Ladu Il contratto Lega 5Stelle condanna il Sud al sottosviluppo, dove in modo appropriato vengono individuati alcuni punti del contratto stesso, che vedono “potenzialmente” affossare le ragioni del Sud e negate opportune politiche per il riequilibrio dei divari Nord-Sud.

In particolare intendo sviluppare un’analisi tesa a dimostrare la “fola”, frutto o di incompetenza o ( ritengo più razionalmente ) di una manipolazione dei… Mostra tutto

Martedì, 22 Maggio, 2018 - 09:11

In un Post recente affermavo che il sostegno al reddito era da sostenere e potenziare, ma che rimaneva da affrontare il tema dello sviluppo del Mezzogiorno.

Sostenevo che il sostegno al reddito era un atto di giustizia sociale e di redistribuzione della ricchezza, ma che,  se ci si limitava a questo, o  addirittura, diventava il mezzo per persistere nelle politiche economiche attuali, il Sud era condannato al sottosviluppo.

Mostra tutto

Domenica, 20 Maggio, 2018 - 11:02

Il mio Post sarà abbastanza breve, anche perché l’Associazione ha dedicato all’argomento molto spazio di analisi.

Tuttavia lo riprendo sinteticamente perché su “La Nuova” del 15/5/2017 è uscito un breve ma assai interessante articolo di Giuseppe Razzu dal titolo “ Ma la flat tax aiuta solo l’elite economica”.

L’autore che lavora presso l’University of Reading – Inghilterra ha analizzato sia gli studi economici  sulla flat tax dove è applicata ( prevalentemente i Paesi dell’est Europa) sia quelli di simulazione in quelli che non l’hanno introdotta ( a parte l’Islanda che l’… Mostra tutto

Giovedì, 17 Maggio, 2018 - 08:49